Imposta Webstyler come Pagina Iniziale - Set Webstyler as Home page
Aggiungi Webstyler ai tuoi Preferiti

 

sponsor


Clicca il settore che ti interessa e di cui vuoi vedere la lista degli articoli

SISTEMI OPERATIVI

TREND WEB

MARKETING

WEB WRITING

WEB STYLE

WEB DESIGN

DATABASE

ASP

PHP

Clicca il settore che ti interessa e di cui vuoi vedere la lista dei tutorial

MARKETING

WEB DESIGN

ASP

PHP

Lista Faq

Lista News

FAQ

NEWS

Vota il sondaggio !!!

Cosa manca in questo portale
Sezione Download
Libreria immagini
Libreria icone
Script php - mysql
Interviste web designer
altro (commenta)
iscriviti alla newsletter per ricevere le novità del sito comodamente nella tua casella di posta elettronica

 iscrizione

 cancellazione

La ns galleria dedicata alle opere digitali

VISITA LA GALLERIA DIGITALE

Aiutaci a far crescere Webstyler , collaborare è facile e veloce

COLLABORA 

LOGIN

Clicca per visualizzare tutti i link recensiti

Radio Spazio A4
Aspcode
Simply4you
Wetalk
Portfolio
Smart-Hue
Web Gif
WebGuadagni
Guarda tutti i link

Clicca per visionare la classifica completa !

Korat Ozturan32856

Fox Comunication4139

Cherry Bomb Press1249
Classifica completa

Chi siamo .:. Cosa facciamo .:. Cosa faremo .:.

CHI SIAMO

CONTATTACI

Inserite le parole da cercare - Il metodo utilizzato di default è l'and , cioé verrano selezionate le pagine che contengono tutti i valori da Voi inseriti

Comunità Virtuale - Entra nel ns Nuovo FORUM !! Oppure in CHAT !!

FORUM

CHAT

 
 
Data : 08-05-2002 Autore : Andrea Cappello
Tipo : TutorialSettore : marketing
Titolo : Cosa non fare ...
     



COSA NON FARE PER APPARIRE NEI MOTORI DI RICERCA



Vediamo ora di trattare tutte quelle tecniche da non utilizzare per migliorare il ranking del proprio sito. Innanzitutto è espressamente sconsigliato inserire parole chiavi che non abbiano attinenza con le tematiche trattate nel sito (per esempio scrivere "sex" in un sito di sport).


Un altro trucco da non utilizzare, è la creazione di pagine Web che, grazie ai cosidetti "auto forwarding page", trasportino l'utente su un'altra pagina dopo un tot di secondi. Per far cià, viene utilizzato il meta tag refresh:



<meta http-equiv=refresh content="3; url=pagina.htm">



Questo tipo di pagina viene spesso utilizzata per enfatizzare alcune keywords. Il fatto di per sé aumenta il nostro ranking, ma la presenza del meta tag refresh ci penalizza di molto. Per evitare ciò, è possibile utilizzare Javascript; ecco come:



<SCRIPT LANGUAGE=Javascript>
<!--

setTimeout("location='pagina.htm'", 3000)

//-->

</SCRIPT>



In questo modo, dopo 3000 millisecondi (3 secondi) si viene trasferiti al documento pagina.htm. Per chi avesse timore di modificare un setTimeout, può utilizzare questo sistema a variabili:



<SCRIPT LANGUAGE=Javascript>

<!--

secondi=3 // i secondi di attesa

indirizzo="pagina.htm" // l'url caricato al termine dei secondi

setTimeout("location=indirizzo",secondi*1000)

//-->

</SCRIPT>



A titolo didascalico, diciamo che è possibile utilizzare document.write (permette di scrivere codice con Javascript) scomponendo il meta tag refresh.



<SCRIPT LANGUAGE=Javascript>

<!--

document.write("<ME"+"TA ht"+"tp-eq"+"uiv=REF"+"RESH con"+"tent='3;
u"+
"rl = pagina.htm '>")

//-->

</SCRIPT>



Per chi volesse mantenere la massima compatibilità con tutti i browsers, anche quelli che non leggono sintassi Javascript, allora consigliamo l'utilizzo del marcatore <NOSCRIPT></NOSCRIPT>, il quale viene ignorato dai browser compatibili con Javascript e letto da quelli più obsoleti o con Javascript disabilitato. Ecco come fare:



<NOSCRIPT>

<H1 ALIGN=CENTER>Clicca per accedere al sito</H1>

<CENTER><BIG><BIG><A HREF="pagina.htm">Collegati</A></BIG></BIG>
</CENTER>

</NOSCRIPT>



Tutte questi escamotage servono a ingannare i robots dei motori di ricerca. In questo modo infatti, si impedisce al ragno di trovare il meta tag incriminato, permettendoci quindi di creare pagine enfatizzando alcune keywords relative al nostro sito.



Sempre a proposito delle tecniche da non seguire, i tanto comodi frames, rappresentano dei nemici per il tuo ranking. In caso di riquadri infatti, la pagina principale non contiene altro che il frameset per caricare le altre pagine. Se i frames fossero proprio indispensabili, è importante inserire una dettagliata descrizione del sito all'interno del marcatore , il quale altro non è che il testo visualizzato dai browser non compatibili con i riquadri. La descrizione inserita all'interno di questo tag, darà qualcosa in pasto ai ragni dei motori.



Un altro espediente da evitare, è la ripetizione di alcune parole all'interno del tag <title> e del meta tag Keywords come ad esempio:



<TITLE>

Sport, sport, SPORT, Sport, sport, SPORT, Sport, sport, SPORT, Sport, sport, SPORT, Sport, sport, SPORT
</TITLE>



Ciò potrebbe comportare la cancellazione dal database dei motori di ricerca.







Fonte : Studio Cappello


torna alla home page

 

v.2.0 - © Copyright 2002-06 Webstyler.it . Tutti i diritti sono riservati.
E' vietata la riproduzione anche parziale

Risoluzione ottimale 1024 x 768 

| info@webstyler.it | webmaster@webstyler.it |